domenica 9 ottobre 2016

I giardini della luna. La caduta di Malazan: 1 PDF

I giardini della luna. La caduta di Malazan: 1 PDF


Formato: ePub, PDF, ebook
Copertina flessibile: 660 pagine
Editore: Armenia (6 febbraio 2016)
Collana: I giardini della luna. La caduta di Malazan
Lingua: Italiano

Un diffuso malcontento regna nell'Impero di Malazan, teatro di un'estenuante guerra e di cruente lotte intestine. Persino le legioni imperiali, sottoposte a continui massacri, desiderano ardentemente una tregua. Ma il dominio dell'imperatrice Laseen, sostenuta dai suoi temibili sicari, rimane assoluto e incontrastato, e i suoi eserciti continuano la conquista delle città ancora libere dal giogo imperiale. E proprio quando sembra vicina la capitolazione dell'ultima città a resistere, si mettono in moto poteri oscuri al di là di ogni immaginazione e gli dei stessi dovranno schierarsi nell'imminente lotta.

Se non amate il genere Fantasy, girate al largo da questo libro. All'inizio il libro è a dir poco terribile: brutto, confuso, con troppi personaggi, luoghi, salti temporali, ecc. Credo che la traduzione approssimativa in italiano, rispetto al testo originale abbia avuto il suo peso sulla farraginosità della trama. Però, passate le prime 100 pagine... allacciate le cinture, perchè inizia il bello. Il libro si fa intrigante, i personaggi prendo vita, la trama è ben congegnata. Steven Erikson, si rivela un autore coi fiocchi e ci regala un libro fantasy come non si vedeva da tempo. Attualmente in Italia sono apparsi altri 6 volumi e credetemi, il bello deve ancora arrivare. Per chi ama la fantasy, un libro da non perdere.

Andrò un po' controcorrente. Io ho letto l'intera saga in inglese. Ho una parola per descrivere i 10 libri nel loro insieme : Capolavoro. Parte piano è vero, ti confonde all'inizio, ma poi nel corso di più di 10.000 pagine ti trascina in un mondo di saghe incrociate, personaggi che crescono, che l'autore di ammazza davanti agli occhi quando più ti sei affezionato e poi li riporta magari in vita 3000 pagine dopo, è veramente una gran saga a mio parere. Non adatta a tutti (se non avere una memoria incredibile lasciate perdere a priori), a tanti non piacerà, ma per me è grandiosa. Ci sono più e più momenti nel corso dei libri successivi in cui ho avuto la pelle d'oca, giuro! Sulla traduzione in italiano non mi pronuncio, ma anche in inglese non è semplicissimo da leggere, quindi può essere che sia stato tradotto male.